L'Amarone 2008 e i suoi terrori





Sarà il Palazzo della Gran Guardia, nel cuore storico di Verona, a fare da cornice il 28 e 29 gennaio 2012 al nuovo appuntamento con Anteprima Amarone. Protagonista l’annata 2008, pronta per essere messa in commercio dopo tre anni di affinamento.
Per valorizzare i terroir, sarà allestita una mostra fotografica delle vallate della doc Valpolicella che ospiterà i produttori nella rispettiva area di provenienza.


Alla prima degustazione ufficiale in preparazione dell’Anteprima in programma a fine gennaio, l’Amarone 2008 ha espresso con forza il suo legame con il territorio di origine.
L’andamento climatico dell’annata ha infatti interagito con le condizioni pedologiche dei sei terroir della doc Valpolicella caratterizzando il vino prodotto: austero nelle vallate più occidentali della Valpolicella Classica, ossia Sant’Ambrogio, San Pietro in Cariano e Fumane, opulento nella vallata di Negrar, ricco quello di Cazzano, Mezzane e Val d'Illasi. La finezza contraddistingue l'Amarone di Marano, mentre l'eleganza quello della Valpantena.
La personalità dei vini sintetizzata in un aggettivo rivela solo in parte una complessità di caratteristiche organolettiche tutte da scoprire, risultato di un’annata che sembra essere particolarmente equilibrata nella struttura e negli aromi.